Ventesimo giorno di stop…07 giu 2014

Archiviato in: ,

Ridendo e scherzando sono passati venti giorni dalla DeeJay Ten, ed ancora ho la caviglia dolorante.
Va molto meglio rispetto all’ultimo aggiornamento, ma ancora capita che mi faccia male quando appoggio il piede.
Sicuramente pago la mia stupidita’ nel non aver usato ghiaccio fin da subito, ma penso che pesi anche il fatto di essere in un periodo in cui non posso permettermi un riposo adeguato, di conseguenza la caviglia e’ sottoposta a sforzi ed al mio peso per tutto il giorno.
Unico lato positivo: ho ricominciato a frequentare una palestra, dove mi hanno “prescritto” quegli esercizi a corpo libero che tanto bene mi hanno fatto nel 2011, l’anno del mio “miracolo fisico”…
Mi rimetto in marcia, si lavora anche oggi.

Commenti disabilitati

E siamo a 15 giorni di stop…02 giu 2014

Archiviato in: ,

Posso dirlo: Firenze mi ha lasciato il segno. Non solo emozinalmente, ma anche fisicamente.

La corsa, unita alle passeggiate per il centro storico e soprattutto all’allenamento di sabato pomeriggio con Fulvio Massini, e’ stata troppo per me, ed ora ne pago le conseguenze con una caviglia destra che fa male e non mi permette di fare alcunche’, a volte anche a camminare.

Come un coglione, poi, per una settimana intera non ho usato il ghiaccio per curare l’infiammazione, sperando -evidentemente- in una qualche guarigione divina che, ovviamente, non c’e’ stata.

Non mi resta che aspettare, e magari approfittare del mese di palestra che ho vinto al torneo del Cervellone al Flauto Magico.

Boia chi molla!

Commenti disabilitati

Posso offrire? :-)27 mag 2014

Scan

Commenti disabilitati

#DeeJayTEN: i miei ricordi22 mag 2014

Archiviato in: , ,

More →

Commenti disabilitati

Road to Firenze16 mag 2014

Archiviato in:

E così il giorno tanto atteso arrivò.

Fra poco il ritrovo con i compagni d’avventura, e partiremo alla volta di Firenze dove domenica parteciperemo alla DeeJay Ten.

Non sono molto soddisfatto della preparazione: fino ad una settimana fa mi sentivo quasi un dio, nonostante sia ancora abbondantemente fuori forma.
Poi qualche giorno di stop, causa impegni lavorativi a Reggio Calabria, e questa settimana mi sono ritrovato le gambe imballate…
Morale: per quanto sarebbe bello chiudere la corsa sotto l’ora, la mia speranza è semplicemente quella di arrivare al traguardo senza problemi, e possibilmente correndo senza soluzione di continuità.

Il lato positivo di queste settimane però c’è: finalmente ho ripreso ad allenarmi con regolarità, e questo mi rende molto positivo in vista di alcuni obiettivi che mi sono prefisso.

Commenti disabilitati